Omicidio a Pirri, Cagliari: Simone Naitana ucciso per aver difeso una ragazza


Omicidio intorno alle 22.30 di ieri sera a Cagliari, tra i tavolini di una pizzeria di Pirri. Simone Naitana, 29 anni, commerciante ittico di Monferrato, è stato ucciso con una bottiglia rotta trasformata in arma mortale.

Un solo colpo al collo e il giovane è stramazzato al suolo, in un lago di sangue. Immediatamente soccorso, è spirato al suo arrivo in ospedale. L’omicida - secondo le testimonianze dei presenti che hanno portato al suo arresto - è un ragazzo senegalese, fermato dai carabinieri poco dopo.

Era entrato nella pizzeria chiedendo in “tono scontroso” una birra. Poi avrebbe iniziato ad importunare una ragazza suscitando la reazione di Naitana che ne aveva preso le difese. La ricostruzione del delitto è de L’Unione Sarda:


Naitana difendeva una ragazza - che forse conosceva - importunata dal senegalese con cui, poco prima, aveva avuto una discussione in un bar vicino. Inutili i soccorsi, prestati dal titolare della pizzeria. All'arrivo di Naitana è accaduto l'imprevedibile. L'africano avrebbe molestato la ragazza, che forse era arrivata con il giovane di Monserrato.

E ancora:


La reazione verbale, quindi uno sgambetto del senegalese avrebbe trasferito fuori dalla pizzeria il teatro del litigio. Naitana avrebbe affrontato l'africano, di stazza decisamente più grossa rispetto a lui. Tanto che un colpo al braccio con un oggetto recuperato non si sa bene dove gli avrebbe procurato lievi ferite. All'improvviso il senegalese avrebbe recuperato una bottiglia da un cassonetto dei rifiuti, spaccandola e conficcandola con un colpo secco sul collo del ventinovenne.

Da La Nuova Sardegna:


Il senegalese, alto e giovane, si è dato alla fuga non appena si è reso conto della gravità del suo gesto: i carabinieri l'hanno rintracciato poco prima di mezzanotte e l'hanno portato in caserma per l'interrogatorio. Sulle sue responsabilità, non sembrano esserci dubbi. Alla scena ha assistito la figlia della proprietaria della pizzeria: ha visto l'uomo di colore scagliarsi contro Simone Naitana con la bottiglia in mano, ha visto il collo tranciato di netto dopo l'unico colpo violentissimo.

Foto | L'Unione Sarda

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: