Milano: prostituta brasiliana uccisa in casa, si cercano gli ultimi clienti

ViaSalvioni_Milano

E' stata uccisa una decina di giorni fa, ma il suo corpo è stato rinvenuto solo ieri, dopo che i vicini di casa avevano sentito del cattivo odore provenire dal suo appartamento.

Si tratta di una prostituta brasiliana di 45 anni, Veronica Crosati, residente in via Salvioni 6, in zona Cenisio a Milano, uccisa con un coltello da cucina con lama da 30 centimetri.

Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, presentava una ferita da taglio all'addome, provocata dal coltello rinvenuto nell'appartamento.

L'appartamento, stando a quanto emerso finora, era stato messo a soqquadro, la porta chiusa, la chiavi scomparse.

Questi elementi fanno pensare che l'assassino - le autorità sospettano possa trattarsi di un cliente della donna - abbia agito d'impeto, come testimonia anche l'abbandono dell'arma del delitto.

Le indagini sono ancora in corso: oltre ai rilievi del caso, le autorità stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita della donna, gli ultimi spostamenti e gli ultimi clienti.

Via | CronacaQui

  • shares
  • Mail