Terni, colluttazione al posto di blocco: muore Livio Tassini, due carabinieri feriti


Due carabinieri sono rimasti feriti e un 35enne ucciso nel corso di una colluttazione scoppiata ad un posto di blocco a Caproni, in una zona di aperta campagna a nord di Terni, nei pressi della superstrada.

La persona morta è un ternano di 34 anni, Livio Tassini, già noto alle forze dell'ordine. Era a bordo di un ciclomotore, pare senza targa, quando è stato fermato per un controllo.

L'uomo a quel punto, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, ha estratto un coltello e li ha colpiti.

I militari dapprima avrebbero tentato di difendersi con il manganello, poi, non riuscendo a far desistere Tassini dall'aggressione, avrebbero tirato fuori la pistola e fatto fuoco.

Tre colpi che hanno raggiunto il 35enne, stando ad una prima ricognizione medico-legale del cadavere. Uno dei carabinieri feriti sarebbe stato sottoposto a intervento chirurgico all'addome e al torace; l'altro, meno grave, sarebbe stato colpito alle gambe e alle braccia.

Sul luogo dell'aggressione si è recato il pm Elisabetta Massini. Il coltello utilizzato dall'uomo non sarebbe stato ancora rinvenuto. Gli investigatori lo stanno cercando tra le sterpaglie insieme ai bossoli dei proiettili esplosi.

Via | Terni in Rete
Foto | Il Messaggero

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: