Handicappato trovato morto in una valigia, madre impiccata

Cosa è successo di preciso a Redditch, in Inghilterra? Heather Hurdle era una donna di 39 anni con quattro figli. Uno di loro, James, aveva 22 anni ma, a causa di gravi malattie necessitava di cure quotidiane e aveva l’età mentale di un bambino di 18 mesi.

Improvvisamente, la settimana scorsa, James e sua madre scompaiono. Heather viene ritrovata poco dopo da alcuni studenti, impiccata nei pressi di un bosco. La comunità è già abbastanza shockata dalla notizia: Heather era ben conosciuta e amata all’interno di Redditch, ma il vero incubo è ancora a venire.

Poco dopo la polizia rinviene una valigia. Dentro la valigia il corpo di James, massacrato per farlo entrare nella borsa e in stato di decomposizione così avanzato che lo si è identificato solo in base alle impronte dentali. I patologi non sanno ancora dire da quanto tempo sia morto.

Le forze dell’ordine hanno immediatamente voluto sentire il compagno della donna, patrigno di James, ma lo hanno rilasciato in poco tempo, escludendolo dalla lista dei sospetti. Si cerca ora un misterioso uomo che è stato visto alcuni giorni fa mentre si allontanava dalla zona con una sedia a rotelle vuota.

Non penso di riuscire nemmeno a immaginare con precisione come si debba massacrare un ragazzo per farlo stare dentro una valigia, ed è particolare che proprio in un momento molto positivo per quanto riguarda certe statistiche (molti crimini appaiono in calo in diverse parti del globo) ogni tanto l’incubo più feroce spunta ancora proprio nell’Occidente più “civilizzato”. Fra la morte di James e i recenti fatti in Austria non è certo stata una buona settimana per l’Europa intera.

Fonte: The Independent

  • shares
  • Mail