Catania, omicidio Nicola Lo Faro: 5 arresti presunti esponenti clan Carateddi


Cinque presunti appartenenti al clan dei Carateddi sono stati arrestati a Catania per l’omicidio di Nicola Lo Faro, ucciso il 4 maggio del 2009. L’uomo, considerato dagli inquirenti elemento di rilievo della cosca dei Cursoti, era a bordo della sua auto nel centro di Catania quando due killer in sella ad una moto gli si affiancarono e lo freddarono con una decina di colpi di pistola. L'omicidio avrebbe sancito la disgregazione del gruppo mafioso.

Lo Faro era cognato del boss ergastolano Giuseppe Garozzo. A distanza di qualche mese da quell’omicidio, a settembre, venne ucciso in un agguato del tutto simile Francesco Palermo, 46 anni, dagli investigatori indicato come esponente dei Cursoti. Scriveva allora La Sicilia web:


Secondo fonti giudiziarie qualificate, Palermo sarebbe stato il successore di Lo Faro alla guida del clan dei Cursoti, svolgendo il ruolo di reggente. L'ipotesi privilegiata è che "l'omicidio possa essere da inquadrare nell'ambito di una faida tra cosche rivali a Catania".

L’ultimo omicidio di stampo mafioso avvenuto a Catania risale alla fine di giugno.

Via | Catania Oggi

  • shares
  • Mail