Torino: Paolo Mezzo uccide il patrigno Stefano Alberione e ferisce gravemente il fratello Davide

Valperga_ViaMazzini78

Una banale discussione si è trasformata in tragedia ieri sera a Valperga, piccolo comune in provincia di Torino: Paolo Mezzo, 37 anni, ha ucciso a coltellate il patrigno, Stefano Alberione, 70 anni, e ferito il fratello Davide, di 43 anni.

E' successo tutto all'ora di cena, come si legge su CronacaQui:

I tre si trovavano a cena. Paolo tagliava il pane con un lungo coltello, mentre ascoltava i due spronarlo per l’ennesima volta a darsi da fare ed a cercare un lavoro. Un ritornello sentito più volte, quasi una consuetudine delle lunghe discussioni in quella casa.

Stavolta, però, Paolo non ci ha visto più. Ha preso il coltello con cui stava tagliando il pane e si è scagliato sul patrigno, colpendolo al petto e trafiggendogli un polmone. Il fratello, invece, è stato colpito in pieno stomaco.

Alberione è deceduto poche ore dopo in ospedale, mentre Davide Mezzo è ricoverato all'ospedale di Ivrea in prognosi riservata.

L'assassino, disoccupato da alcuni mesi dopo che il suo negozio di articoli da regalo era fallita, è stato arrestato dai carabinieri di Cuorgnè, ai quali ha dichiarato:

Non li sopportavo più. Continuavano a dirmi che ero un parassita. Non so cosa mi sia successo: so solo che ad un certo punto non ci ho più visto, ho afferrato il coltello e ho colpito con tutta la rabbia che avevo.

Ora Mezzo si trova in carcere con l'accusa di omicidio e tentato omicidio.

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail