Arrestata mamma pusher a Tor Bella Monaca: aveva trasformato la camera della figlia in un laboratorio per la cocaina

TorBellaMonaca

Ci siamo già occupati del quartiere romano di Tor Bella Monaca e dell'alto numero di spacciatori che vi abitano: l'ultimo arresto è piuttosto curioso, quello di una donna di 31 anni che aveva trasformato la cameretta di sua figlia in un laboratorio per la cocaina.

Così tra le bambole, i pennarelli e i vestiti di una bambina di 11 anni si nascondevano bilancini di precisione e dosi di cocaina, come se nulla fosse.

Il laboratorio è stato scoperto ieri sera, quando i carabinieri di Frascati hanno fatto irruzione dell'abitazione della donna, dopo un via vai molto sospetto riscontrato nei giorni scorsi.

Il sospetto era più che fondato: in casa sono stati rinvenute bustine di cellophane, materiale per il confezionamento delle dosi, due bilancini di precisione, una pressa artigianale e 300 grammi di cocaina pura, quest'ultima nascosta in una cassaforte.

La donna è stata subito arrestata e condotta nel carcere di Regina Coeli, mentre la figlia è stata affidata ai nonni.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: