Sparatoria ad Hannover: si è costituito l'assassino Holger B, si nascondeva a Maiorca

Holger B

"Sono io il killer". Con queste parole il 42enne Holger B, il killer di Hannover responsabile dell'omicidio di Giuseppe Longhitano e Franco Siccu, di 49 e 47 anni, si è costituito.

Era fuggito in Spagna, a Palma di Maiorca, ospite del patrigno, che dal primo momento gli ha consigliato di costituirsi. Ieri sera l'uomo si è convinto ha deciso di presentarsi in commissariato e confessare tutto.

Da quanto è emerso in queste ultime ore, Holger B, disoccupato ed affetto da gravi problemi psichiatrici, era fissato con il calcio. Era solito ubriacarsi e già in passato aveva perso il controllo, diventando estremamente violento.

Quando parlava di calcio, e in particolare della nazionale tedesca, non voleva essere contraddetto. La discussione di lunedì, nel pub "Colombo" di Hannover, era nata proprio perchè il 42enne era stato corretto dai due italiani.

Lui sosteneva che la Germania avesse vinto 2 volte i Mondiali di Calcio, mentre l'Italia 3 volte. Longhitano e Sicco gli dissero che le cifre corrette erano 3 per la nazionale tedesca e 4 per quella italiana.

Holger, come vi abbiamo già detto, non ci ha visto più: è uscito dal locale ed è tornato un'ora dopo armato. Ha aperto il fuoco contro i due e si è dato alla fuga, solo dopo esser passato da un amico per farsi dare indumenti puliti e dopo essersi bevuto una birra in un altro pub.

Ora Holger si trova rinchiuso nel centro penitenziario di Palma.

Via | Bild

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: