Omicidio Rosangela De Donà: fermato un pregiudicato nel Biellese

principeGattinara

C'è già un fermo per l'omicidio della 58enne Rosangela De Donà, il cui corpo carbonizzato è stato rinvenuto ieri pomeriggio nel bagagliaio della sua automobile, data alle fiamme nei pressi di Curino, comune in provincia di Biella.

La donna, proprietaria di un albergo-ristorante a Gattinara, Vercelli, era uscita di casa lunedì mattina per recarsi ad una riunione d'affari. Da quel momento nessuno ha più avuto sue notizie, fino al ritrovamento di ieri pomeriggio.

Al momento gli inquirenti stanno interrogando amici e conoscenti della donna per ricostruire le sue ultime ore di vita. Parallelamente è stata disposta l'autopsia che dovrà chiarire le cause del decesso.

Secondo una prima ricostruizione - che sarà confermata o smentita dal medico legale - l'assassino avrebbe ucciso la De Donà, avrebbe nascosto il corpo della sua automobile e appiccato il fuoco.

Questo assassino, secondo indiscrezioni, sarebbe già stato individuato: si tratta di un pregiudicato di cui non è stata resa nota l'identità.

Ne sapremo di più dopo tutti gli accertamenti del caso.

Via | CronacaQui

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: