Caso Claps: dal sottotetto spunta il DNA di due uomini

Procedono le indagini sul caso Claps, ed una svolta importante sembra essere quella del ritrovamento del DNA di due uomini nel sottotetto della Chiesa della Trinità di Potenza. Le tracce sarebbero state ricavate dallo sperma rinvenuto su un materasso proprio nel sottotetto dove era stato trovato il corpo di ELisa, e da uno strofinaccio recuperato nei locali del centro culturale Newman, che ha sede nei locali della canonica.

Stando a quanto asserisce il professor Vincenzo Pascali, Direttore dell'Istituto di medicina legale dell'Università cattolica di Roma che coordina un gruppo di periti, il DNA di un uomo sarebbe stato ritrovato sia su un materasso che su uno strofinaccio, mentre il DNA di un secondo uomo sarebbe stato recuperato dal materasso.

Probabilmente nei prossimi giorni i due DNA verranno confrontati con quello di Danilo Restivo, attualmente indagato per il delitto e detenuto nel Regno Unito per l'omicidio di Heather Barnett, una sarta inglese che abitava di fronte alla sua casa. Il materiale genetico di Restivo verrà estratto da alcuni suoi oggetti personali sequestrati dalla polizia inglese e rimasti sigillati e aperti in presenza dell'avvocato Mario Marinelli, legale di Restivo, il quale non ha mai voluto sottoporsi al prelievo del sangue o della saliva.

  • shares
  • Mail