Sesso e droga /1, sgominata banda dedita a spaccio e sfruttamento della prostituzione

Sesso e droga formano nell’immaginario collettivo un binomio quasi indissolubile. Questa è l’ennesima storia a rafforzare il luogo comune. “Foglie nere” è il nome che hanno dato i carabinieri del Ros di Roma all’operazione che ha sgominato una banda internazionale dedita allo spaccio di cocaina e allo sfruttamento della prostituzione.

Le narcotrafficanti, nigeriane, venivano costrette a portare in Europa la droga, e una volta sul posto venivano avviate al marciapiede, non prima di essere ovviamente stuprate dagli stessi aguzzini, che le tenevano in pugno anche con minacce di riti voodoo.

Due le cellule di smistamento principali, una a Madrid e una a Torino, mentre la base dell’organizzazione aveva sede a Porto Recanati, in provincia di Macerata.

Quindici le ordinanze di custodia cautelare emesse, tra le quali a due italiani, Giovanni Matassini e Katriuscia Nussardi, gestori di un bar a Porto Recanati, tra i principali luoghi di spaccio insieme all’Africa shop “Black and white point”, sempre nella stessa città.

Oltre ad aver stroncato un grosso traffico di cocaina, i carabinieri hanno soprattutto restituito speranza e dignità a queste moderne schiave del sesso, vittime di un’organizzazione che però secondo gli inquirenti vanta ancora numerosi esponenti in libertà.

L’operazione “Foglie nere”, dunque, continua.

(Nel video, donne nigeriane uscite dalla prostituzione)

Via | Il Resto del Carlino

  • shares
  • Mail