Quarto Grado ultima puntata 12 aprile 2013

Tutti i casi irrisolti nella nuova puntata di Quarto Grado del 12 aprile 2013

A due anni dal suo omicidio, i familiari di Melania Rea hanno creato una Onlus dedicata a tutte le donne maltrattate dai propri uomini.

Morte Chiara Poggi: Alberto Stasi sarà assolto?


Grande attesa per la sentenza definitiva sulla morte di Chiara Poggi. Alberto Stasi sarà assolto da ogni capo di imputazione?

Paolo Reale (perito informatico e cugino di Chiara Poggi): Noi siamo convinti che c'è un'assoluzione dove la prova è insufficiente. E' stato fatto tutto per trovare la verità? Noi avevamo chiesto, in secondo grado, una serie d'approfondimenti (la bicicletta nera, il capello, la camminata) che non ci sono state concesse. La Corte di Cassazione ci permetterà di annullare, ripetere e approfondire le prove solo per cercare la verità.

Yara Gambirasio uccisa dal figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni?


Un supertestimone

di 70 anni ha confermato che Giuseppe Guerinoni aveva avuto un figlio illegittimo (il presunto assassino di Yara Gambirasio) da una relazione con una signorina (una passeggera di un autobus di linea) di San Lorenzo di Rovetta negli anni '60.

Una donna, con uno specifico soprannome, dovrerbbe essere la mamma di Ignoto 1 e sarebbe addirittura già stata ascoltata (con tanto di prelievo di Dna) dagli inquirenti. Il bambino, pero', potrebbe addirittura essere cresciuto in un orfanotrofio per, poi, venire adottato da un'altra famiglia. Prelevati, fino ad ora, 18mila profili genetici. Nel frattempo, è statao fissato incidente probatorio sulle telefonate (mal tradotte?!) di Mohammed Fikri.

Giallo Mariella Cimò: Salvatore Di Grazia colpevole?


Prosegue il processo per la morte di Mariella Cimò, la signora di 72 anni scomparsa nell'estate 2012 da un piccolo paese del catanese. Il marito Salvatore Di Grazia è accusato di aver ucciso la moglie per, poi, liberarsi del corpo grazie ad una tinozza (mai ritrovata). Le telecamere dei vicini incastrebbero i repentini movimenti del presunto assassino senza mai registrare il passaggio della Cimò. La donna delle pulizie, Pina Grasso, è accusata di favoreggiamento per aver coperto le mosse del pensionato. 11 nipoti cercano la verità.

Di Grazia: Tranquillo, ho la bussola della verità. Posso uscire tre volte a settimana per 90 minuti. Mia sorella suora prega e crede alla mia innocenza. Sono stato uno schifo. Mi hanno messo in una cella borbonica con uno scippatore tunisino. Io sono convinto che volevano farmi parlare. Perché dovrei cedere sono parte offesa di questo procedimento. Io ho divieto d'incontro con tutti particolarmente con Pia Grasso.


Massimo Cicero (nipote di Mariella Cimò): E' una mezza vittoria. La nostra rabbia è vederlo passare davanti col suo fare spocchioso. La Procura ha trovato tanti indizi di colpevolezza. In aula lui ha evitato i nostri sguardi. Ha una sicurezza. Speriamo questo processo vada a buon fine accertando altri colpevoli. Anche indirettamente potrebbe esserci altre responsabilità. Troppe cose stanno che non vanno. Noi abbiamo chiesto un procuratore super partes che amministri i beni di mia zia prima che torni. Noi lo sappiamo col cuore. Ci dica dove è nostra zia scomparsa da due anni. Con quella faccia, come facciamo a crederci. Mia zia non avrebbe mai permesso che altre persone estranee entrino nella camera da letto.

40 gravissimi indizi contro Di Grazia, che potrebbe essere condannato anche senza il ritrovamento del corpo della signora.

L'interrogatorio di Pina Grasso: in assenza della moglie, l'uomo invitava donne con cui aveva rapporti sessuali (consumate con l'utilizzo di sostanze afrodisiache) in cambio di ingenti somme di denaro.

Caso Roberta Ragusa: altri testimoni oltre Loris Gozi?


Oltre Loris Gozi, ci sarebbe qualcun altro che avrebbe assistito al diverbio verbale tra Roberta Ragusa e Antonio Logli.

Loris: Il pm mi ha detto di non parlare con l'avvocato di Logli. Hanno scavato con la ruspa in un boschetto vicino il passaggio a livello di via Gigli. Chi sa qualcosa deve andare a parlare con gli inquirenti.

Avvocato Enrico Maria Gallinaro (legale zio e cugina Roberta): E' stato un gesto giusto. Ove vi fossero persone, dopo la scomparsa, che sono state sentite e pur sapendo hanno detto di non sapere o cose diverse, sappiano che esiste un articolo del codice penale che disciplina la trattazione. Non sono previste conseguenze penali, a patto che, le dichiarazioni vengano rilasciate entro la fine del processo. Le testimonianze, come quelle di Loris, costituiscono un elemento per lo spunto delle indagini al fine di verificare la credibilità di Logli. E' un motivo per andare oltre. Si presume che nelle vicinanze qualcuno abbia visto o sentito qualcosa.

Nelle prossime settimane, sarà interrogata Sara, l'amante di Logli che, come persona informata sui fatti, potrebbe essere accusata di favoreggiamento per i troppi non so, non ricordo ecc... La donna dovrà chiarire a chi era indirizzata la breve telefonata (di pochi secondi) ricevuta nelle ore prossime alla scomparsa di Roberta (era
lei o il neo compagno che ha dovuto interrompere bruscamente la chiamata?!).

Antonio Logli si è presentato al tribunale di Pisa per nominarsi curatore speciale dei minori. Decisione accordata.

Omicidio Lucia Manca: Renzo Dekleva condannato a 20 anni di carcere


E' stato condannato a 20 anni di carcere, in primo grado, Renzo Dekleva per aver ucciso la moglie Lucia Manca. Motivi economici (spostamenti di 18mila e possibilità di divorzio) e personali (la nuova relazione con Patrizia) alla base del delitto. Alla lettura del dispositivo, l'uomo è rimasto impassibile ma, prima, ha precisato di non aver mai toccato le donne e usato violenza verso chiunque. I difensori avevano, invece, ipotizzato che la donna avesse ingerito una pizza avvelenata.

Fiorenza (sorella di Lucia Manca): Non ha mai fatto nulla. Ma non ci ha mai guardato in faccia. Non ci resta che pregare per tutte le persone come Lucia

Pietro Someda (avvocato Dekleva): Valuteremo le motivazioni.

Antonio Biondi (legale famiglia Manca): Una sentenza equilibrata.

Renzo ha redatto un finto verbale per proteggere la propria versione e l'amore per Patrizia.

Processo Sarah Scazzi: la difesa di Michele e Sabrina Misseri


Nicola Merseglia (avvocato di Sabrina Misseri): C'è sempre qualcosa che non va nella testa di Michele Misseri. Viene tirato con la giaccetta senza la pazienza di fargli dire le cose. Il problema non sono le coccole fatte da Sabrina ad Ivano. Non c'è nessun risentimento o gelosia verso Sarah. L'ha cresciuta e trattata come una sorellina. Ma quale rivale o mangiatrice di uomi a cui andrebbe sottratta Sarah. Vi chiedo l'assoluzione per non aver commesso il fatto.

200 testimoni di cui 130 ascoltati (e ritenuti attendibili) dagli inquirenti.

Michele Misseri: Non abbiamo mai fatto un patto familiare rotto. Mi hanno fatto cambiare gli altri versione. Quel lavaggio del cervello che ho sempre detto. Sono stato consigliato male. I giudici dovrebbero assolverle e processare me. Sono pronto.

Concetta Serrano: Ha chiarito i passaggi che loro avevano stravolto. Più chiaro di così non si puo' essere. Una giustizia inflessibile. Michele era una persona comune, brava, generosa. Ora è un altro. Mente abbastanza. Sono le indagini, i testimoni che accusano loro. Tutto riconduce a Sabrina e Cosima.

La difesa di Sabrina Misseri in aula (senza essere inquadrata dalle telecamere):

Sabrina Misseri: Io non ho fatto niente. Non l'ho vista proprio quel pomeriggio. Sarah era una persona pulita e troppo accondiscendente. Io la riprendevo sempre perché la gente del paese mormora. A me Ivano piaceva, c'era l'attrazione fisica, non lo nego, ma non era amore. Ci sfottavamo a vicenda, anche i messaggi erano scherzi. Un giorno eravamo soli ed è successo. Sarah non sapeva nulla del rapporto sessuale. Forse l'avrà saputo da Mariangela. Ma lo volete capier che io ci tenevo a Sarah? La consideravo più di una sorella. Se avessi fatto qualcosa l'avrei confessato in poche ore.

Chi giudicherà Michele Misseri sull'accusa di soppressione e occultamento di cadavere.

Ripreso dalle telecamere di una tv locale, Michele Misseri racconta aneddoti con dovuti particolari gli attimi dell'uccisione di Sarah, il tentativo di bruciare vestiti e cellulare e il nascondiglio nel pozzo del corpo senza vita della nipote.

Quarto Grado puntata 12 aprile 2013, gli argomenti di oggi


Il delitto di Lucia Manca

- nel giorno della sentenza che deciderà il destino di Renzo Dekleva, accusato dell'omicidio della moglie - è al centro del nuovo appuntamento con Quarto Grado, il programma condotto da Salvo Sottile, in onda su Retequattro, stasera, alle ore 21.10. Il settimanale a cura di Siria Magri si occupa anche di Salvatore Di Grazia. L’uomo, accusato di omicidio e occultamento di cadavere della moglie Mariella Cimò - scomparsa nell’estate di due anni fa da Catania - va a processo dichiarandosi innocente.

Il giornalista, con Sabrina Scampini, torna poi sulla scomparsa di Roberta Ragusa. Esistono altri testimoni di quanto accaduto quella notte? Inoltre, nel corso della puntata, si apre un capitolo sulle complicate ricerche che mirano a dare un volto e un nome all’assassino di Yara Gambirasio. A tale scopo, sembra determinante per gli inquirenti proseguire sulle tracce della madre del figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni.

Tra gli altri temi della serata, infine, il caso Scazzi. In attesa dell’inizio della camera di consiglio - fase finale del processo, prevista per la prossima settimana - gli avvocati della difesa di Sabrina Misseri giocano le loro ultime carte. Su Crimeblog, il consueto liveblogging della direttaQuarto Grado puntata 12 puntata 2013

Quarto Grado puntata 12 puntata 2013

Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013
Quarto Grado puntata 12 puntata 2013

  • shares
  • Mail