Giallo nel Napoletano: il marocchino Mohamed Ouhmid Ouhmid ucciso a colpi di accetta

brusciano

Mohamed Ouhmid Ouhmid, marocchino clandestino di 33 anni, è stato massacrato a colpi di accetta nella sua abitazione a Brusciano, in provincia di Napoli.

Le cose, secondo la ricostruzione effettuata finora dai Carabinieri, sono andate così: Ouhmid ha aperto la porta al suo aggressore, che quasi certamente era una persona a lui nota, è stato ucciso lì, sull'uscio di casa.

Nulla è stato portato via dall'appartamento e alla luce di questo è difficile pensare ad una rapina finita male. Quello che sembra più probabile è un regolamento di conti o forse la vittima doveva dei soldi al suo assassino.

L'omicidio sarebbe avvenuto due giorni fa, ma solo ieri è stato dato l'allarme: Ouhmid, incensurato e impiegato come agricoltore, si trovava in Italia da circa un anno ed aveva stretto rapporti con alcuni suoi connazionali.

Proprio in questo ambiente gli inquirenti stanno indagando sperando di ricostruire le ultime ore di vita dell'uomo e rintracciare così il suo assassino.

Via | RaiNews24

  • shares
  • Mail