Treviso: in manette la pornostar Brigitta Bulgari, accusata di pornografia minorile e atti osceni in luogo pubblico

BrigittaBulgari

Sono scattate oggi le manette per la pornostar ungherese 27enne Brigitta Cochise, in arte Brigitta Bulgari, accusata di pornografia minorile e atti osceni in luogo pubblico.

L'episodio che ha fatto partire l'indagine risale al 27 febbraio scorso, quando la Cochise si è esibita in una discoteca di Fossato Di Vico, in provincia di Perugia.

Ad assistere all'esibizione c'erano anche diversi minorenni e l'attrice, stando a quanto emerso dalle indagini, non avrebbe esitato a farsi toccare da loro.

In particolare, nella denuncia, si parla di "atti osceni consistiti nell'essersi spogliata completamente ed essersi esibita, anche in un'esplicita masturbazione, all'interno di un locale aperto al pubblico, privo di autorizzazione per tali spettacoli ed alla presenza di minori e per averli sfruttati per realizzare l'esibizione stessa".

L'indagine, condotta dai militari della compagnia di Gubbio, è partita dopo la diffusione di filmini amatoriali realizzati con telefoni cellulari e fotografie tramite Facebook. Il materiale è stato poi commentato da alcuni minorenni e la notizia è arrivata ai Carabinieri.

La Cochise è stata arrestata ieri sera a Montebelluna, in provincia di Treviso, al termine di una serata in discoteca e si trova ora rinchiusa nel carcere di Belluno. Parallelamente, come si legge su La Stampa:

sono stati notificati gli avvisi di garanzia anche nei confronti del titolare del locale di Fossato di Vico e di un collaboratore di Marsciano che avrebbe caldeggiato la serata.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: