Palermo, omicidio Urso: i killer ripresi da una telecamera. Il filmato

Sarebbero a una svolta le indagini sull’omicidio di Vincenzo Urso, l'imprenditore edile ucciso a colpi di arma da fuoco ad Altavilla Milicia, in provincia di Palermo, il 25 ottobre del 2009. I carabinieri hanno in mano un filmato: alcuni fotogrammi ripresi da telecamere di video sorveglianza dei negozi della zona immortalerebbero i killer che si allontanano su una utilitaria, una Uno Bianca rubata, subito dopo aver ucciso Urso.

A quasi quattro anni di distanza dal delitto gli esperti del Ris di Messina stanno passando al setaccio quelle immagini con l’ausilio di speciali filtri e programmi digitali di grafica in modo da ingrandire al massimo i lineamenti dell'uomo al volante e risalire per questa via al resto del commando, alla cui identificazione potrebbero concorrere anche altre immagini riprese sempre da una telecamera nel luogo in cui l'auto fu poi abbandonata dagli assassini.

Nella vettura furono rinvenuti guanti in lattice, una cicca di sigaretta e un'impronta digitale, non del proprietario del veicolo. Per l’omicidio dell’imprenditore palermitano è sospettato l'ex suocero, che nell’ottobre scorso è finito in manette con l’accusa di estorsione a un ristoratore. Gli alibi forniti da lui e dai suoi familiari per la notte del delitto sono in corso di accertamento. Il movente dell'omicidio, è l'ipotesi dei militari dell'Arma, potrebbe essere ascrivibile ad ambienti legati a clan mafiosi locali, come riporta stamattina Live Sicilia.

  • shares
  • Mail