Camorra, latitante degli scissionisti di Scampia arrestato nel Napoletano

Importante operazione dei Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Battipaglia che, su ordine della Procura di Napoli, sono riusciti ad arrestare un pericoloso latitante appartenente al clan degli scissionisti di Scampia, il 39enne Carmine Fusco.

A lui gli inquirenti sono arrivati dopo aver pedinato un piccolo pregiudicato della zona, diretto proprio nell'appartamento in cui Fusco, già condannato a 10 anni e 7 mesi di carcere per traffico di cocaina, era impegnato a confezionare la droga da immettere sul mercato.

L'arresto è scattato a Giugliano in Campania. I militari hanno fatto irruzione nell'appartamento e fatto scattare le manette per il latitante, che è già stato condotto nel carcere di Poggioreale ed ha iniziato a scontare la sua condanna.

Nell'appartamento, lo rendono noto le autorità, sono stati rinvenuti e sequestrati: 470 grammi di eroina, migliaia di bussolotti in plastica utili per il confezionamento delle singole dosi, 1.500 chili di sostanza da taglio, materiale utile per il taglio ed il confezionamento delle dosi tra cui un frullatore ed una particolare tavola allestita per confezionare 350 bussolotti di eroina alla volta.

Tutto questo, ne sono convinti gli inquirenti, avrebbe costituito un importante canale di approvvigionamento di droga per il mercato Salernitano, ora decapitato.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail