USA, uccidono bimbo di 13 mesi durante rapina: arrestati due minorenni

Sta facendo il giro del Mondo la notizia dell'arresto di due adolescenti a Brunswick, in Georgia - il 17enne De'Marquise Elkins e un 14enne la cui identità non è stata diffusa - accusati di aver ucciso a sangue freddo, durante un tentativo di rapina, un bimbo di appena 13 mesi.

I fatti risalgono a giovedì mattina, intorno alle 9. Sherry West stava passeggiando per Brunswick insieme al suo bambino, quando i due adolescenti l'hanno avvicinata ed hanno cercato di rapinarla: "dammi i soldi o uccido tuo figlio". La donna ha cercato di spiegare che era uscita per una passeggiata e non aveva con sé del denaro, ma questo non è bastato a convincere i due giovani criminali.

In pochi istanti, dopo il rifiuto della donna, il 17enne ha puntato la pistola alla testa del bimbo, che in quel momento dormiva nel passeggino, ed ha sparato. L'infante è deceduto sul colpo, mentre la donna è rimasta ferita ad una gamba e i due baby assassini si sono dati alla fuga.

Ieri i due sono stati identificati ed arrestati - fondamentale è stato il controllo sui registri scolastici della scuola frequentata dai due, giovedì mattina non si erano presentati a lezione - con la pesante accusa di omicidio di primo grado.

Le forze dell'ordine hanno già reso noto che De'Marquise Elkins, 17 anni, verrà giudicato come un adulto, mentre il complice, di appena 14 anni, come un minorenne. Il primo, ora detenuto nel carcere della contea di Glynn, rischia di essere condannato alla pena capitale, ancora in vigore in Georgia.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail