UK: pensionato assassino viene condannato all'ergastolo per la seconda volta

Ernest WrightErnest Wright, il 68enne che vedete in foto, è l'esempio perfetto per chi sostiene che la riabilitazione in carcere non sempre funziona.

Nel 1971 uccise un uomo: lo massacrò a colpi di bastone e cercò di bruciare il suo corpo. Per quell'omicidio fu condannato all'ergastolo e dopo 26 anni riuscì ad ottenere la libertà vigilata.

Una volta uscito, nel 1999, continuò la sua attività criminale, fatta di rapine a meno armata e furti in abitazioni.

E' andato avanti così per diversi anni, fino al marzo scorso, quando si introdusse nell'appartamento del 42enne Neville Corby, a Bradford, nel West Yorkshire, e sparò sei colpi di shotgun contro l'uomo.

Il vero destinatario dell'aggressione, però, era il 31enne Craig Freear, presente nell'appartamento. Il giovane è stato raggiunto da alcuni colpì, ma è riuscito a miracolosamente a salvarsi.

Stando a quanto hanno confermato le autorità, Wright aveva da tempo iniziato una relazione con la madre disabile di Freear, Melissa Crocker.

I benefici concessi dallo Stato alla Crocker, venivano accreditati sul contro di Freear, ma dopo l'incontro di lei con Wright, le cose cambiarono.

L'uomo riuscì a convincere la donna ad interrompere i finanziamenti al figlio e questo diede inizio ad una serie di scontri tra i due uomini.

L'apice è stato raggiunto il 30 marzo dello scorso anno, con la sparatoria che vi abbiamo raccontato in apertura.

Ieri è arrivata la condanna: Ernest Wright dovrà passare il resto della sua vita dietro le sbarre.

E anche in questo caso le polemiche non sono mancate: come mai una persona pericolosa come Wright fu rimessa in libertà?

Via | BBC News

  • shares
  • Mail