Omicidio a Palizzi, Reggio Calabria: ucciso a coltellate l'imprenditore edile Vincenzo Quagliana



Accoltellato a morte nel corso di una lite. È morto così Vincenzo Quagliana, imprenditore edile di 33 anni. L’omicidio si è consumato intorno alla mezzanotte di ieri nella frazione Marina di Palizzi, nella Locride. Quagliana, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sarebbe stato aggredito per strada, dopo essere uscito da un'abitazione dove aveva cenato in compagnia di amici.

Portato in ospedale da un suo parente, l’uomo, raggiunto da cinque fendenti all’addome, non ce l’ha fatta ed è morto poco dopo il suo ricovero. Scrive il Quotidiano della Calabria:


Sono stati i medici ad avvertire i carabinieri della Compagnia di Bianco. I militari hanno ritrovato il coltello a scatto utilizzato per colpire Quagliana, abbandonato dall'aggressore sul luogo del ferimento. Gli investigatori hanno sentito, già durante la notte, il parente della vittima che però pare non abbia fornito elementi utili all'identificazione dell'assassino.

L'uomo, infatti, ha detto di non avere assistito alla scena, ma di avere trovato il congiunto riverso a terra. Inoltre, la vittima, non sarebbe stato in grado di parlare durante il trasporto verso l'ospedale e quindi non sarebbe riuscito a indicare il nome del suo aggressore.


Via | Melito on line

  • shares
  • Mail