Vizzini, omicidio: ucciso l'allevatore Signorino Foti

Giallo a Vizzini, centro di 6.600 abitanti in provincia di Catania, per l’omicidio, compiuto nella tarda mattinata di ieri, di Signorino Foti, 58enne imprenditore impegnato nell’allevamento dei bovini. L’uomo è stato ucciso poco dopo le 13.00 a colpi di fucile alle porte di Francofonte mentre alla guida della sua auto viaggiava con uno dei figli lungo la strada statale 194 Ragusa-Catania.

In quella zona Foti possedeva dei terreni per la sua attività nel settore dell'allevamento. Anche il killer lo sapeva e ha aspettato l’uomo lì, al varco di una strada che Foti doveva attraversare. Appena il sicario ha visto arrivare la jeep con a bordo Foti e il figlio ha aperto il fuoco: per l’imprenditore, colpito alle spalle, non c’è stato scampo, il figlio 20enne è riuscito a scampare alla morte, riportando delle ferite alle gambe.

Poco dopo sul luogo dell’agguato si sono precipitati i carabinieri del comando di Palagonia e il personale del 118 che non ha potuto fare altro che accertarsi del decesso di Foti e soccorrere figlio, poi trasportato all'ospedale di Lentini. Dell’omicidio si occupano i carabinieri del reparto operativo di Catania che allo stato ipotizzano un delitto in qualche modo legato all’attività lavorativa della vittima. L’inchiesta è coordinata dal procuratore capo di Caltagirone Francesco Paolo Giordano.

Foto © TM News

  • shares
  • Mail