Perù: condanne per gli squadroni della morte

Con una sentenza che potrebbe diventare storicamente molto importante, una corte peruviana ha condannato un generale e altri 3 membri di una squadra delle morte per il rapimento e l’uccisione di 9 studenti e un professore.

Il fatto era accaduto nel 1992 all’università di La Cantuta, durante la lunga guerra popolare condotta dal governo contro i ribelli di Sendero Luminoso, guerra che ha avuto picchi di violenza inauditi e che con questa sentenza potrebbe conoscere una svolta storica in quanto durante il processo è stato stabilito un ordine gerarchico di responsabilità nella costituzione delle squadriglie della morte e come capo assoluto di questa gerarchia c’è l’ex presidente peruviano Alberto Fujimori, anch’esso sotto processo.

C’è quindi la possibilità che risalendo la catena di comando Fujimori venga finalmente riconosciuto colpevole e responsabile di aver dato l’ordine di costituire squadre di questo tipo, responsabili di un inasprimento dei conflitti che ha portato a più di 70000 morti fra il 1980 e il 2000. Fujimori, prima scappato in Giappone e quindi in Cile, è infine stato estradato per affrontare vari processi con capi di imputazione che variano dalla corruzione a violazione dei più primitivi diritti civili. Nel video uno speciale su Sendero Luminoso.

Fonte: CNN

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: