Amstetten: Josef Fritzl chiede i soldi alla figlia per poter studiare legge e difendersi da solo

Fritzl_trial

L'ha tenuta prigioniera in cantina per anni, senza farle mai vedere la luce del sole, l'ha violentata infinite volte, l'ha messa incinta ed ha tenuto sequestrati due dei figli nati da quei rapporti. E ora, come se non bastasse, chiede anche dei soldi.

Stiamo parlando del mostro di Amstetten Josef Fritzl, condannato all'ergastolo nel marzo dello scorso anno, pena da scontare in un istituto psichiatrico.

La BBC ha rivelato che da circa 11 mesi, Fritzl scrive alla figlia Elisabeth chiedendole soldi: circa 3000 euro al mese per poter "studiare da avvocato e potersi così difendere da solo".

Ogni due settimane Elisabeth si vede recapitare lettere da parte dell'uomo che sta cercando di dimenticare. Lei, come è facile immaginare, continua ad ignorare le missive.

Fritzl non chiede solo soldi, ma tante piccole cose che in carcere non gli sono concesse, come uno shampoo speciale o una bottiglia di Coca Cola.

A rivelare questi dettagli è stata la cognata dell'uomo, secondo la quale Fritzl vorrebbe anche tornare insieme alla moglie Rosemary:

Josef sogna tutto il tempo un futuro con sua moglie, ma lei non vuole avere più nulla a che fare con lui. Non lo ama più ed ha persino cambiato il suo cognome.

La donna ha rivelato alla stampa anche qualche dettaglio su Elisabeth, che sta cercando di vivere una vita il più normale possibile:

Ha da poco preso la patente e ora sta cercando un'automobile. Le piace indossare dei jeans e i suoi bambini vanno tutti a scuola, stanno tutti molto bene. Elisabeth ama fare tutto quello che le è stato vietato nel corso dei 24 anni di prigionia. Per il momento non deve preoccuparsi dei soldi, ha ricevuto quasi 60mila dollari dallo Stato.

Via | The Telegraph

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: