Arbroath: testa mozzata in spiaggia

untestina

Ieri mattina due bambine di 8 e 11 anni hanno trovato una testa mozzata in riva al mare, in Scozia, ad Arbroath, località famosa per la dichiarazione d'indipendenza scozzese. Sono subito corse dalla mamma, ovviamente terrorizzate dalla macabra scoperta, magari pensando che si trattasse di un pesce d'aprile, e invece la testa apparteneva a una donna 36enne, polacca, di cui era stata denunciata la scomparsa da qualche giorno. La polizia ha approfondito le ricerche e ha trovato le due mani nel giro di qualche ora nella stessa area; le indagini vanno avanti per chiarire gli ultimi movimenti della donna, identificata ma il cui nome non è ancora stato reso pubblico.

Si sa solo il luogo di provenienza, Brechin, e l'età. Mentre la cittadina è sconvolta, la polizia ha dichiarato che non stanno ancora indagando su un possibile omicidio, quanto su uno strano (?) incidente (la testa e una mano erano in due differenti sacchetti di plastica).La Guardia costiera ha trovato altri resti umani ancora in via di identificazione, e le bambine sono ovviamente traumatizzate e temono di essere le prossime vittime dell'assassino, perchè responsabili della scoperta.

Un'ottima occasione per i titolisti dei giornali; che si possono lanciare in meraviglie come questa:"Manhunt For The Butcher Of Brechin". Caccia all'uomo per il macellaio di Brechin, la cittadina nei pressi di Arbroath, teatro dello smembramento.

  • shares
  • Mail