Delitto di Perugia: mandato in onda il video girato dalla Scientifica

Sono comparse su Affari Italiani le immagini della scena del crimine di Perugia riprese dalla Scientifica , dopo essere state mandate in onda da TeleNorba7. Il filmato integrale dura circa due minuti e mezzo circa ed è particolarmente crudo.

Prima si vede il corpo senza vita di Meredith a terra, coperto da un piumone bianco, poi, quando questo viene tirato via, l'inquadratura indugia sulla gola squarciata finché gli investigatori non voltano il cadavere. La scelta di mandare in onda il video è stata aspramente criticata da più parti, soprattutto dalla famiglia della vittima, e sono d'accordo nel giudicarla quanto meno di cattivo gusto.

Per fare informazione non era necessario mostrare tutto, le parti più cruente potevano benissimo essere tagliate, e lo stesso Ordine dei giornalisti della Puglia ha chiesto alla direzione di Telenorba l'acquisizione della registrazione della puntata per verificare "se vi siano state violazioni deontologiche da parte dei giornalisti che hanno realizzato il programma".

Ma nonostante questo, la trasmissione di Telenorba7 ha avuto comunque il merito di rivelare che la parte del reggiseno su cui è stato trovato il Dna di Raffaele Sollecito è stato scoperto dalla scientifica il 2 novembre ma è stato repertato solo nel secondo sopralluogo, compiuto il 18 dicembre. Nelle immagini di novembre il pezzetto di reggiseno è bianco, mentre in quelle successive è sporco e collocato in un posto differente dal primo: siamo di fronte a un evidente deperimento se non a un'alterazione delle prove. C'è poi un'impronta di scarpa impressa nel sangue della vittima e attribuita sempre Sollecito. Dopo il secondo sopralluogo si disse che l'impronta era evaporata, ma dalle immagini sembra che quella e altre impronte furono cancellate dagli agenti durante la campionatura delle tracce ematiche.

Dopo le accuse mosse ai Ris e l'inchiesta di Panorama sugli errori sulla scena di Garlasco, una nuova denuncia di magagne investigative. In queste condizioni, si può sperare davvero che i colpevoli vengano inchiodati?

Foto | Affari italiani

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: