Camorra, Caserta: imponevano forniture di Gpl, 5 arresti

Avrebbero imposto il monopolio della distribuzione del gpl nel Casertano le cinque persone finite in manette stamattina. Ad eseguire le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono stati i carabinieri di Capua.

Tra gli arrestati c’è anche un presunto affiliato al clan Papa, organizzazione di camorra attiva nell’agro caleno e ritenuta legata al clan dei Casalesi. Sono accusati di tentata estorsione in concorso con l'aggravante del metodo mafioso.

Secondo quanto emerso nel corso dell’attività investigativa era il titolare di una ditta di distribuzione di gpl in bombole che insieme agli altri quattro indagati imponeva, con comportamenti dalle modalità tipicamente mafiose, imponeva il monopolio della fornitura di gpl nei centri dell'alto casertano, sbarrando la strada a qualsiasi concorrente che di fatto non poteva lavorare.

Gli arrestati si sarebbero resi tra l’altro protagonisti di continue vessazioni ed episodi di violenza ai danni di venditori al dettaglio di gpl che dovevano già sottostare alla fornitura esclusiva da parte della ditta in odore di camorra e a un prezzo imposto, favorendo i guadagni illeciti del clan Papa.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail