Bergamo: l’agricoltore Agostino Biava ucciso in casa

Un agricoltore di 46 anni, Agostino Biava, è stato ucciso ieri sera sulle colline di Villa di Serio nel Bergamasco in quello che gli investigatori ritengono un regolamento di conti. L’omicidio è avvenuto sull’uscio di casa dell’uomo, chi lo ha ucciso - con almeno due colpi di revolver - ha fatto poi perdere le proprie tracce fuggendo nei boschi vicini con un’auto pronta in strada. Due i killer che sarebbero entrati in azione intorno alle 19:40 di venerdì. Biava faceva l’agricoltore ed era anche il custode di una tenuta agricola sempre a Villa di Serio.

Dopo essere stato raggiunto dai proiettili l’uomo è stramazzato al suolo ed è morto dopo una breve agonia. A trovarlo cadavere alcuni familiari che hanno poi dato l’allarme. Secondo gli inquirenti il delitto potrebbe rientrare nell’ambito di una vendetta legata alla morte di Sabaudin Bregu, cittadino albanese di 34 anni, trovato cadavere il 22 giugno scorso dentro un canale a Campagnola (Bergamo).

Bregu era il marito della figlia di Biava nonché il fratello della seconda moglie dell’agricoltore ucciso ieri. Le indagini sono condotte dai carabinieri del nucleo investigativo di Bergamo, sotto il coordinamento del pm Fabrizio Gaverini.

Foto © TMNews

  • shares
  • Mail