Napoli: eliminata ala stragista dei Casalesi, 14 arresti

Giuseppe Setola

Nel corso delle ultime ore i carabinieri di Caserta hanno eseguito ben 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere per altrettanti presunti affiliati al clan dei Casalesi, tutti accusati di cinque omicidi avvenuti tra il maggio e l'ottobre del 2008.

Di queste quattordici persone, 11 erano già detenuti e le nuove accuse non faranno altro che aggravare la loro situazione.

Tutti, stando a quanto hanno rivelato i carabinieri del Comando Provinciale di Caserta, avrebbero fatto parte del commando guidato da Giuseppe Setola, a quel tempo ancora latitante, considerato il mandante della strage di Castel Volturno.

Oltre alle accuse di omicidio i 14 camorristi dovranno rispondere di porto e detenzione illegale di armi e di ricettazione. Tra le cinque vittime si sarebbero anche Umberto Bidognetti, figlio del collaboratore di giustizia Domenico, e Raffaele Granata, padre del sindaco di Caldizzano.

Come si legge su Caserta C'è, questi sono i soggetti colpiti dall'ordinanza:

Setola Giuseppe, 39enne, Cirillo Alessandro, 33enne, Letizia Giovanni, 29enne, Alfiero Massimo, 37enne, Tessitore Giovanni, 57enne, Amatrudi Massimo, 40enne, Di Raffaele Carlo, 35enne, Russo Ferdinando, 35enne, Perham Loran Jhon, 35enne, Guerra Giuseppe, 41enne, Santoro Salvatore, 22enne, Granato Davide, 34enne, Napolano Massimiliano, 37enne, Brusciano Gabriele, 31enne.

Via | Corriere del Mezzogiorno

  • shares
  • Mail