USA, strage in New Mexico: Nehemiah Griego massacra i genitori e 3 fratelli piccoli

21/01/2013 - Sono state identificate le cinque vittime della strage di sabato sera a South Valley, alla periferia di Albuquerque. Si tratta dei cinque componenti di una famiglia: Greg Griego, pastore di una chiesa locale, sua moglie Sara e i tre figli piccoli della coppia, Zephania, Jael e Angelina, rispettivamente di 9, 5 e 2 anni.

Anche l'autore della strage, come si era ipotizzato fin dal primo momento, è un membro di quella famiglia, uno dei dieci figli della coppia: Nehemiah Griego, appena 15enne, è stato in grado di procurarsi un piccolo arsenale e massacrare parte della sua famiglia in pochi istanti.

Contrariamente a quanto fanno di solito gli assassini di massa come, Griego non si è tolto la vita né ha cercato di farlo. Si è lasciato arrestare dalle autorità locali ed ora si trova rinchiuso nel centro di detenzione minorile della contea di Bernalillo con l'accusa di omicidio e di abuso di minori risultante nella morte degli stessi.

USA, strage in New Mexico: 15enne uccide cinque persone, 2 adulti e 3 bambini

Ancora una strage negli Stati Uniti, a poco meno di un mese dal massacro della scuola materna di Newtown e a pochi giorni dal quadruplice omicidio di Tulsa. Un ragazzino di 15 anni non ancora identificato ha aperto il fuoco in un'abitazione di South Valley, nella contea di Bernalillo, New Mexico, ed ha ucciso cinque persone: un uomo, una donna e tre bambini, tutti ancora in attesa di essere identificati.

Pochi i dettagli emersi finora. Non è chiaro cosa possa aver spinto l'adolescente ad agire, né che legame avesse con le cinque vittime, tutte uccise con numerosi proiettili. Sulla scena del crimine, lo ha confermato un portavoce dello sceriffo della Contea di Bernalillo, sono state rinvenute diverse armi, tra le quali anche un fucile d'assalto di tipo militare, simile a quello utilizzato da Adam Lanza.

Gli investigatori sono ancora al lavoro sulla scena del crimine per cercare di ricostruire l'esatta dinamica della strage e tentare di dare una spiegazione a questo folle gesto, compiuto nelle stesse ore in cui il presidente Barack Obama, che si sta muovendo per modificare l'attuale legislazione sulle armi, ha iniziato ufficialmente il suo secondo mandato.

Gli agenti che sono entrati in quella casa hanno descritto la scena come raccapricciante. Non era mai successo qualcosa del genere in tutta la regione. Sappiamo che sono state utilizzate diverse armi e sembra che una di queste sia un fucile d'assalto di tipo militare simile ad un AR-15.

A parlare è il vice sceriffo Aaron Williamson, che non ha fornito ulteriori informazioni e si è limitato a confermare che il sospetto, un adolescente di circa 15 anni, è stato tratto in arresto con due accuse di omicidio e tre di abuso di minori risultante nella morte degli stessi. Sarà interrogato nelle prossime ore e condotto nel centro di detenzione minorile della contea di Bernalillo.

(in aggiornamento)

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail