Roma: 31enne violenta la sua ex fidanzata e filma tutto, arrestato

CampagnaLanuvio

Un 31enne dei Castelli Romani è finito in manette la notte scorsa per aver violentato la sua ex fidanzata, una ragazza di 28 anni, anche lei residente alle porte di Roma. I due erano stati insieme per un po' di tempo e si erano lasciati da qualche giorno.

Ieri sera il 31enne l'ha contattata e l'ha convinta a salire in macchina per raggiungere un locale con lo scopo di chiarire la loro situazione. Lei si è fidata, ma lui invece di attenersi al piano, ha portato la macchina nelle campagne di Lanuvio, a circa 30 chilometri della Capitale.

Arrivati in una zona isolata, il 31enne ha iniziato a picchiare la sua ex fidanzata, l'ha costretta a spogliarsi minacciandola con un machete e l’ha obbligata ad avere diversi rapporti sessuali con lui, filmando lo stupro con i telefonini della giovane.

L'incubo è durato quasi per tutta la notte. Alla fine la giovane è riuscita ad impossessarsi del coltello ed ha minacciato lo stupratore. Dopo aver tentato di scappare, è riuscita a convincere l'uomo a riaccompagnarla a casa.

Una volta a casa si è fatta accompagnare dai genitori al pronto soccorso dell’ospedale di Albano per le medicazioni del caso. Lì ha raccontato nel dettaglio la dinamica dei fatti e fatto così scattare le manette per il ex fidanzato, arrestato poco dopo con l'accusa di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni e rapina.

Via | Il Giornale

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: