Chi l’ha visto: condannati Sciarelli e Ruffini per la puntata sui fidanzatini di Policoro

La conduttrice di Chi l’ha visto? Federica Sciarelli e Paolo Ruffini, ex direttore di Rai Tre, sono stati condannati a un risarcimento di 40mila euro a testa per aver ipotizzato un depistaggio da parte del Tribunale di Potenza sul caso dei due fidanzatini di Policoro trovati morti in casa nel 1998.

Secondo le indagini Luca Orioli e Marirosa Andreatta il 23 marzo 1988 sarebbero morti folgorati mentre facevano il bagno: a causarne il decesso una piccola stufa difettosa. I familiari dei due giovani non hanno però mai creduto alla morte accidentale ma piuttosto a una morte violenta mascherata da un’abile messa in scena.

Nel 2007 in una puntata di Chi l’ha Visto un servizio sulla vicenda oltre a parlare di un possibile collegamento con l’omicidio di Elisa Claps (trovata morta a 17 anni dalla scomparsa sotto il tetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza) ipotizzò un depistaggio da parte del tribunale del capoluogo di regione lucano.

Depistaggio che sempre secondo la trasmissione era legato alle inchieste Toghe lucane, conclusesi con un nulla di fatto - tutti gli indagati prosciolti - su cui indagò l'ex pm e oggi sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Decisamente troppo per il procuratore capo di Potenza Giuseppe Chieco che ha chiesto e ottenuto la condanna al risarcimento dell'autrice e conduttrice Sciarelli e di Ruffini che nel 2007 era appunto direttore di rete.

  • shares
  • Mail