USA: 21enne spara nel parcheggio del college, due morti

Due persone sono rimaste uccise ieri sera a colpi di arma da fuoco nel parcheggio di un college del Kentucky, ad Hazard, negli Stati Uniti. Anche una ragazza, un'adolescente, è stata raggiunta dai proiettili rimanendo ferita, non in modo grave. Praticamente immediato l’arresto del presunto assassino, si tratta di Dalton Stidham, di appena 21 anni, che secondo il capo della polizia di Hazard avrebbe agito per una questione personale, non legata al college. A morire sotto i colpi di una pistola semiautomatica un uomo di 50 anni e una donna di 20.

Dopo le recenti stragi compiute nelle scuole - l’ultima in quella elementare di Sandy Hook il mese scorso - il governo americano sta cercando di correre ai ripari, ma contro ha la potentissima lobby delle armi da fuoco, la National Rifle Association (NRA), e il secondo emendamento della Costituzione USA, risalente al 1791. Un diritto, quello di possedere armi da fuoco, che nel 2008 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha riconosciuto come inviolabile anche per i privati cittadini, mettendo la parola fine a qualsiasi controversia interpretativa.

Il presidente Barack Obama sta cercando di aggirare l’ostacolo e limitare al massimo la diffusione delle armi, specie quelle d'assalto, con maggiori controlli su chi le acquista. Un pacchetto di misure in qualche modo anticipato nello Stato di New York, che è già il più severo degli USA in materia, dal governatore Andrew Cuomo che ieri ha messo la sua firma sulla legge che stabilisce ulteriori controlli sulla circolazione delle armi nello Stato.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail