Francia: Sarkozy annuncia l'ipotesi della castrazioni chimica per i recidivi sessuali

sarkozy

Ogni volta che emerge un nuovo caso di violenza sessuale si torna a parlare di castrazione chimica. A questo proposito la Francia sto pensando ad un provvedimento obbligatorio per tutti i recidivi sessuali.

A parlarne è stato il Presidente Nicolas Sarkozy al quotidiano Le Figaro: si tratta di una nuova bozza di legge, che verrà presentata in Parlamento il prossimo novembre, il cui punto centrale è che i delinquenti sessuali ritenuti pericolosi potrebbero uscire di prigione, una volta scontata la pena, solo se si impegnassero a subire la castrazione chimica.

Questo dovrebbe servire, secondo Sarkozy, a limitare la recidività, piuttosto frequente per questo genere di reati.

Un delinquente sessuale non dovrà uscire di prigione che dopo l’adempimento della pena, è il minimo, e dopo essersi impegnato a seguire un trattamento chimico che ne contenga la libido. È profondamente anormale lasciar uscire di carcere dei pazienti senza imporre loro norme molto rigorose, anzitutto un trattamento medico.

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: