Bergamo, stuprò ragazza incinta: arrestato un 32enne kosovaro

Un ragazzo di 32 anni, originario del Kosovo, è stato arrestato ieri a Bergamo con l'accusa di essere la persona che nella notte tra giovedì e venerdì, in un parcheggio pubblico di via Alberico da Rosciate, nel quartiere bergamasco di Borgo Santa Caterina, ha violentato una ragazza di 24 anni, scopertasi di qualche settimana in seguito alla visita di controllo in ospedale.

Il presunto stupratore - in Italia con regolare permesso di soggiorno, sposato e padre di due figli - identificato grazie alla testimonianza della vittima e delle sue amiche, è stato fermato ieri pomeriggio mentre stava rientrando a casa dal lavoro. Aveva appena parcheggiato la sua automobile, la stessa ripresa dalle telecamere di sicurezza installate in zona, nei pressi dell'abitazione, proprio nel quartiere in cui è avvenuta la violenza, quando gli agenti sono entrati in azione e l'hanno tratto in arresto.

Il 32enne, secondo quanto riferisce il Giornale di Bergamo, non avrebbe fatto alcuna ammissione, salvo dichiarare ai militari che l'hanno arrestato di non ricordare nulla perché quella sera aveva bevuto troppo. In seguito all'interrogatorio, all'uomo sono stati concessi gli arresti domiciliari.

  • shares
  • Mail