Camorra, pizzo e riciclaggio: 20 arresti nel Casertano

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa hanno condotto con successo un'importante operazione finalizzata allo smantellamento di un gruppo di criminali attivi nella provincia di Aversa e dediti ad estorsioni ai danni di imprenditori della zona, con particolare attenzione a quelli dell'Agro aversano.

Venti persone sono finite in manette in queste ore, tutti ritenuti membri del clan camorristico dei Casalesi, fazione Schiavone, e accusati di associazione mafiosa, estorsione, armi e riciclaggio di auto di grossa cilindrata.

Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, hanno permesso di accertare come il piccolo gruppo criminale fosse riuscito ad imporsi nell'area e a dominare il giro di estorsioni, tanto da doversi inventare anche un modo per riciclare quel denaro. In questo caso, come si evince dalle accuse contestate agli arrestati, i soldi venivano riciclati col traffico di autovetture rubate.

Gli arresti sono stati eseguiti tra la Campania e il Lazio.

Via | ©TMNews

  • shares
  • Mail