Milano, tentata rapina in gioielleria a colpi di accetta: fermati 10 sudamericani


Sono state rese pubbliche in queste ore le drammatiche immagini di una tentata rapina compiuta il 16 novembre scorso a Milano, nel negozio Valentino Gioielli di piazzale Corvetto 7. Erano da poco passate le 18.30 quando dieci persone - tutte identificate ed arrestate - hanno fatto irruzione del negozio brandendo accette e mazze da baseball e scatenando un vero e proprio putiferio.

Il colpo, anche grazie al repentino intervento del titolare, non è andato a segno. L'uomo, visto quando stava accadendo, ha preso il suo revolver calibro 38 ed è sceso di sotto aprendo il fuoco. Sono bastati due colpi, che non hanno ferito nessuno, a mettere in fuga i giovani malviventi, tutti finiti in manette dopo mesi di indagini.

Si tratta di dieci ragazzi sudamericani originari del Cile - tra di loro anche una ragazza - di età compresa tra i 21 e i 29 anni, rintracciati ed arrestati a Pioltello, alle porte di Milano. Sette di loro sono ritenuti gli esecutori materiali del tentato colpo, mentre gli altri tre si sono limitati a fare da "pali".

Le autorità, si legge su MilanoToday, è riuscita a rintracciare i giovani banditi grazie ad un telefono cellulare rinvenuto in un'automobile abbandonata a poca distanza dalla gioielleria, la stessa auto usata per il colpo. Al suo interno, oltre al cellulare, i militari hanno recuperato anche un passamontagna appartenente ad uno dei componenti della banda.

  • shares
  • Mail