Napoli, agguato al rione Sanità: ucciso Fancesco Bara, ferito Ciro Staterini

Un uomo è morto e un altro è rimasto ferito in modo grave a seguito di un agguato consumatosi ieri sera verso le 19 a Napoli nel rione Sanità. A morire sotto i colpi dei sicari Fancesco Bara, 35 anni, che gli investigatori ritenevano affiliato al clan Lo Russo, e Ciro Staterini, 28enne incensurato che era con lui e che non sarebbe in pericolo di vita.

Sul posto si sono immediatamente recati i carabinieri della del comando provinciale di Napoli e della Compagnia Stella che hanno avviato le indagini. I sicari sono entrati in azione in vico San Vincenzo, pochi dubbi sulla matrice camorristica dell'agguato, secondo gli investigatori l’obiettivo era Bara. L’uomo è deceduto nella notte all’ospedale Cardarelli dove era stato sottoposto a intervento chirurgico.

In una recente inchiesta sui presunti canali di riciclaggio del clan Lo Russo, i cosiddetti capitoni di Miano, è rimasto coinvolto anche l’ex numero uno della Squadra mobile della polizia di Napoli Vittorio Pisani.

Foto © TMNews

  • shares
  • Mail