Molfetta: evade dai domiciliari per sfuggire alla compagna

Meglio in carcere che a casa con la ragazza. Deve averla pensata così il 37enne di Molfetta di Bari arrestato oggi dai carabinieri in flagranza di reato. Per la verità è stato lui stesso a consegnarsi ai militari nella locale caserma dicendo di esser evaso dagli arresti domiciliari dopo l’ultima lite con la compagna.

Un reato commesso di proposito per liberarsi, diciamo così, della fidanzata. Su disposizione della Procura di Trani l’uomo è stato tradotto in carcere. E non è certo la prima volta che qualcuno preferisce le sbarre alle accoglienti mura domestiche, che evade insomma dai domiciliari per disperazione.

Tra gli ultimi casi ricordiamo quello del luglio scorso, a Latina, e di ottobre ad Ascoli Piceno. Qui un 45enne ai domiciliari per reati legati allo spaccio di droga, è evaso recandosi poi direttamente nel carcere di Marina del Tronto dove, dopo aver fornito le sue generalità, ha ammesso che i continui litigi con la moglie lo avevano fiaccato più di qualsiasi reclusione. Per la serie: quando anche il carcere sembra essere una soluzione.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail