Mentana, omicidio del barista Giorgio Marcucci: arrestato Pasquale Carissimo

È stato arrestato dai carabinieri il presunto omicida di Giorgio Marcucci. Si tratta di Pasquale Carissimo, romano di 52 anni, già noto alle forze dell'ordine. Alle indagini hanno preso parte i Ris di Roma che hanno individuato il Dna del killer dal cappellino che il rapinatore indossava e che è stato trovato poco lontano dal luogo dell'omicidio.

Omicidio a Mentana: ucciso il barista Giorgio Marcucci

Omicidio a Mentana (Roma) dove ieri notte il titolare di un bar è rimasto ucciso a colpi di arma da fuoco. Mente si apprestava a chiudere il locale Giorgio Marcucci, di 54 anni, sarebbe stato aggredito da un malvivente che voleva derubarlo dell’incasso della giornata: è questa l’ipotesi verso cui propendono gli investigatori anche se nessuna pista è stata ancora categoricamente esclusa. All’inizio le modalità dell’omicidio avevano fatto pensare a un’esecuzione, Marcucci è stato raggiunto da più colpi di pistola e agonizzante è riuscito a trascinarsi fuori dal bar dove è stato trovato morto.

Poi alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto un uomo incapppuciato che intorno a mezzanotte, pistola in pugno, entrava nel risto-bar di Marcucci in via Arno. Niente del genere si era mai visto in città dicono ora alcuni giovani:


Fatti di questo tipo nel nostro paese non erano mai avvenuti. È un episodio inspiegabile, non si può uccidere una persona con tanta ferocia per l’incasso della giornata di un bar. Ora speriamo che i carabinieri trovino l’assassino.

Le indagini sono condotte dai carabinieri della stazione di Mentana e della compagnia di Monterotondo. Marcucci, residente a Mentana, era sposato e aveva un figlio.

Foto © TMNews

  • shares
  • Mail