Salerno: maxi sequestro di fuochi d’artificio, un arresto

Maxi sequestro di fuochi d’artificio e un arresto a Salerno, dove oggi la polizia ha fermato sulla A3, all’altezza di Pontecagnano, un uomo di Castellammare di Stabia nella cui Lancia Libra SW sono stati trovati 2.000 ordigni artigianali di tipo proibito.

Dalla successiva perquisizione in un locale a Padula, utilizzato come magazzino dall’arrestato, gli agenti del commissariato di Battipaglia hanno trovato il resto: circa altri 4.200 pezzi, tra fuochi pirotecnici illegali e ordigni esplosivi, altamente pericolosi.

L’uomo, di 41 anni, già noto alle forze dell’ordine, deve ora rispondere dell’accusa di detenzione illegale di materiale esplodente. È in carcere a Salerno a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il sequestro si inserisce nell’ambito dell'attività di contrasto del commercio di botti illegali in vista del Capodanno, quando i prezzi aumentano e i venditori illegali fanno gli affari migliori.

Meno di una settimana fa sempre in provincia di Salerno la guardia di finanza aveva sequestrato un quintale e mezzo di "botti" illegali a Olevano sul Tusciano. Un 60enne è stato denunciato a piede libero.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail