Stupro di gruppo in India: 42enne violentata a Nuova Delhi

Ancora uno stupro di gruppo in India, dopo quello del 16 novembre scorso su un bus a Nuova Delhi che ha ridotto una ragazza di 23 anni in fin di vita. L’ultimo episodio ieri, sempre nella capitale, vittima una donna di 42 anni aggredita e violentata da tre uomini nella zona sud della città, nel quartiere di Kalkaji. Prelevata con la forza e poi abbandonata in strada la donna è stata soccorsa da un conoscente e portata in ospedale dove è tuttora ricoverata. Uno dei presunti stupratori è stato arrestato dalla polizia.

La studentessa 23enne violentata a metà novembre da 6 uomini, tutti arrestati, versa ancora in gravissime condizioni. È stata fatta trasferire dal governo in un ospedale di Singapore dove è arrivata in condizioni molto critiche secondo una nota diffusa dallo stesso nosocomio. Dopo aver abusato di lei gli stupratori l'avevano picchiata con sbarre di ferro prima di lanciarla fuori dal bus. La donna ha riportato lesioni intestinali gravissime ed è in terapia intensiva, da ieri le sue condizioni si sarebbero aggravate ulteriormente.

Le manifestazioni di piazza a Nuova Delhi contro il barbaro episodio erano state diverse e alcune sono degenerate in violenze contro le forze dell’ordine, ritenute incapaci di garantire la sicurezza contro le aggressioni sessuali. Un poliziotto è rimasto ucciso.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail