Ancona, anziano investito ed ucciso: la conducente lascia l'auto e fugge a piedi

AGGIORNAMENTO 20.30 - La giovane, Mariasole Lanari, nel pomeriggio di oggi si è presentata, accompagnata dal padre, presso la caserma dei carabinieri di Ancona ed ha confessato di essere alla guida dell'auto che ha investito ed ucciso Alfonso Frontalini. E' stata posta agli arresti domiciliari con l'accusa di omissione di soccorso.

Pirata della strada in azione a Numana, in provincia di Ancona, la sera di Natale. Un anziano di 79 anni, di cui non è stata resa note l'identità, è deceduto la notte scorsa dopo esser stato investito da un'auto pirata a due passi dal complesso turistico Santa Cristiana.

E' accaduto intorno alle 5.15 di stamattina e l'esatta dinamica non è stata ancora chiarita. Pare che l'auto l'abbia investito all'uscita da una curva e l'abbia scaraventato a terra, uccidendolo sul colpo. Alla guida del mezzo c'era una ragazza di 23 anni residente ad Ancona, di cui al momento non v'è traccia.

La giovane si è resa conto di aver investito una persona e si è fermata per prestare soccorso. Resasi conto della tragedia, ha abbandonato l'auto sul luogo dell'incidente e si è data alla fuga a piedi in stato di shock, facendo perdere le proprie tracce.

Già da qualche ora i vigili del fuoco, insieme a carabinieri e volontari, sono alla ricerca della giovane che, secondo gli inquirenti, non può essere andata molto lontano. I familiari, però, temono il peggio.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail