Omicidio a Mestre: Lida Taffi Pamio uccisa a coltellate in casa

Uccisa a coltellate nella sua abitazione di viale Vespucci 13 a Mestre, colpita al ventre e al collo da due fendenti che non le hanno lasciato scampo. E' deceduta così, nel pomeriggio di ieri, Lida Taffi Pamio, 87 anni, trovata morta qualche ora dopo l'omicidio dal nipote che era passato a prenderla per accompagnarla ad una visita medica.

L'ipotesi più plausibile, l'unica al momento, è che l'anziana sia stata uccisa nel corso di una rapina. L'abitazione era a soqquadro, ma non è ancora chiaro se sia stato portato via qualcosa o meno. Di certo non sono stati riscontrati segni di effrazione, ma questo particolare è stato spiegato dalle testimonianze dei vicini.

L'anziana aveva messo la porta blindata, ma a causa dei problemi all'udito era solita aprire a tutti per accertarsi della loro identità. Ipotizzabile, quindi, che sia stata proprio lei a far entrare il killer in casa, risparmiandogli così la fatica di forzare la porta.

Per il momento non ci sono certezze se non sul fatto che l'anziana sia stata uccisa a coltellate. Gli agenti della squadra mobile e del commissariato di Mestre stanno ancora eseguendo tutti i rilievi del caso e sentendo parenti e vicini di casa della vittima alla ricerca di elementi che possano metterli sulla giusta strada.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail