USA: ritrovata Jaycee Dugard, rapita nel 1991 e violentata dal suo rapitore per tutti questi anni

Jaycee Lee Dugard

La foto che vedete qui sopra ritrae Jaycee Lee Dugard all'età di 11 anni, qualche settimana prima del suo rapimento, avvenuto il 10 giugno del 1991.

La piccola stava aspettando l'autobus per andare a scuola quando due persone la caricarono in auto e la portarono via.

Il mistero sulla sua scomparsa è durato ben 18 anni, fino a qualche giorno fa, quando l'ormai 29enne Dugard si è presentata al commissariato di polizia di Concord insieme a Phillip Craig Garrido e sua moglie per un piccolo guaio con la legge riguardante l'uomo.

In quell'occasione, però, gli agenti hanno notato qualcosa di strano ed hanno scoperto che l'uomo che Garrido, in passato, era stato condannato per reati sessuali.

Phillip Garridoand

Hanno indagato un pò e nel corso di una perquisizione nell'abitazione dell'uomo è stata trovata l'automobile con la quale la piccola Jaycee era stata rapita anni prima.

A quel punto la verità è venuta a galla: Garrido, 58 anni, e la moglie Nancy, 55 anni, rapirono Jaycee a South Lake Tahoe, in California, poi si trasferirono ad Antioch, San Francisco, e le cambiarono il nome in Allissa.

In questo lungo lasso di tempo, Garrido ha abusato sessualmente di Jaycee ed ha avuto da lei due figli, il primo quando aveva 14 anni, il secondo quattro anni dopo.

Le indagini sono ancora in corso e nel frattempo i due coniugi rapitori sono stati rinchiusi in carcere con accuse che vanno dal rapimento al sequestro di persona, violenza sessuale, riduzione in schiavitù e via dicendo.

Raggiunto in carcere da un giornalista, l'uomo avrebbe dichiarato che la sua è "una storia che scalda il cuore, la più intensa che si possa raccontare" ed ha aggiunto che costringeva Jaycee a dormire con lui quasi tutte le notti.

Via | Daily Mail

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: