Roma: nuovo episodio di intolleranza. Due ragazzi assaliti all'Eur

Ennesimo episodio di omofobia quello avvenuto ieri sera a Roma nei pressi del Gay Village dell'Eur dove un pregiudicato ha assolito due persone che si scambiavano effusioni.

Stando alla ricostruzione i due, che si erano conosciuti all'interno della manifestazione, erano usciti dal Gay Village e si stavano baciando quando l'uomo, infastidito, ha prima urlato loro contro di vergognarsi e poi, dopo una replica della coppia, li ha aggrediti.

Il risultato è pesante. Uno dei due ha subito delle lacerazioni al cuoio capelluto (7 giorni di prognosi) dopo essere stato colpito con una bottiglia. L'altro invece è stato accoltellato al petto ed è tutt'ora ricoverato.

Grazie alla ricostruzione dei testimoni e al pronto intervento della Polizia l'assalitore è stato individuato e denunciato. Proprio a seguito della denunzia per tentato omicidio si è scatenata la polemica.

L'uomo infatti è stato denunciato a piede libero. Secca le replica del sindaco di Roma Gianni Alemanno:

Ancora una volta devo protestare vivamente per una decisione adottata da un magistrato. E' inaccettabile che un accoltellatore che ha agito con un chiaro movente di intolleranza sessuale, mettendo in pericola la vita di due persone, sia oggi soltanto denunciato a piede libero per un mero cavillo procedurale

Il Campidoglio ha poi fatto sapere che si costituirà parte civile nel processo a carico dell'accoltellatore.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: