Scozia: un bambino su 264 nasce con una dipendenza da sostanze stupefacenti

neonato

Se ci avete seguito negli ultimi tempi vi sarete accorti che lo Scottish Sun è solito pubblicare, con una certa frequenza, statistiche sulla criminalità giovanile, sui molestatori in libertà, pedofili in azione e molto altro.

Oggi è toccato al numero di bambini che nascono con una qualche dipendenza da sostanze stupefacenti. La statistica è stata effettuata in un lasso di tempo di 18 mesi, nel corso dei quali, nella sola Scozia, un neonato su 264 è risultato dipendente da eroina e morfina.

La causa è ovviamente da ricercare nell'uso degli stupefacenti fatto dalle madri: si calcola che almeno una donna su 98 non è disposta ad interromperne l'assunzione in caso di gravidanza.

Quindi, facendo un calcolo, negli ultimi 18 mesi circa 227 neonati sono stati tenuti in cura per oltre 4 mesi a causa di dolorose crisi d'astinenza.

Una soluzione, secondo il dottor Richard Simpson, potrebbe essere quella di seguire passo passo le gravidanze delle donne a rischio, di fornire assistenza prima, durante e dopo la gravidanza e bloccare il problema sul nascere.

La questione, però, è sempre la stessa: c'è davvero la possibilità di seguire un così alto numero di donne? O c'è il rischio che finirà come la questione dei controlli dei pedofili in libertà?

Via | The Scottish Sun

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: