UK: 20enne accusa un coetaneo di averla stuprata solo per poter ottenere un risarcimento, ora rischia il carcere

Sarah-Jane-Hilliard

Doveva essere un piano quasi perfetto, ma qualcosa per la 20enne inglese Sarah-Jane Hilliard è andato storto ed ora rischia di finire in carcere per aver ingiustamento accusato un suo coeataneo di violenza sessuale.

La Hilliard si è presentata alle autorità ed ha raccontato di essere stata violentata dal giovane Grant Bowers nei bagni della stazione di Basildon, Essex, e di pretendere un risarcimento di 7.500 sterline.

Bowers è stato subito arrestato con l'accusa di violenza sessuale, ma dopo qualche giorno un'amica della ragazza si è fatta avanti ed ha affermato che la Hilliard aveva mentito.

Analizzando i nastri delle telecamere a circuito chiuso della zona si è visto che i due, subito dopo essere usciti dal bagno, si sono abbracciati, baciati e salutati, comportamento piuttosto inusuale dopo una violenza sessuale.

A quel punto la verità è emersa: era stata lei ad adescare il giovane e portarlo nel bagno, per poter poi dichiarare di esser stata violentata ed ottenere un risarcimento.

Fortunatamente tutto è finito nel migliore dei modi, ma il giovane ha dichiarato alla stampa che, nonostante sia stato scagionato da tutte le accuse, la sua vita è rovinata.

Via | Daily Mail

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: