Montecatini, Beatrice Ballerini strangolata in casa: le indagini

E' ancora avvolto nel mistero l'omicidio di Beatrice Ballerini, la donna di 42 anni, divorziata e madre di due bambini, trovata morta nella sua abitazione in località Nievole, nel comune di Montecatini-Terme. E' stata strangolata poche ore prima delle 21.30 di ieri, orario in cui suo fratello e suo padre si sono recati a casa sua preoccupati perchè non si era presentata a cena da solo e non aveva avvisato.

Da una prima analisi medico-legale emerge che la donna sarebbe deceduta per strangolamento, non prima di aver lottato col suo assassino. Questo spiegherebbe i graffi sul suo volto e le ferite alla testa. In casa nessun segno di effrazione, una possibile conferma del fatto che la donna conoscesse il suo assassino e gli abbia aperto la porta di casa.

Al momento non ci sono persone iscritte nel registro degli indagati, né sospettate di essere coinvolte nel delitto. L'ex marito della donna è già stato interrogato: ha raccontato di aver visto Beatrice intorno alle 17-18 di ieri, quando è andato a prendere i due figli - un bimbo di 7 anni e una bimba di 10 - ed ha trascorso con loro il pomeriggio. A quell'ora, conferma il marito, la donna era ancora viva.

Gli interrogatori di parenti, amici e conoscenti sono ancora in corso, ma gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo. Qualche particolare ci arriva dalle dichiarazioni di Leonardo Ballerini, fratello della vittima:

Era una persona forte e splendida. In questo ultimo anno ne aveva passate tante e questa è stata l'ultima batosta. Ieri mia sorella, dopo aver pranzato con noi, è andata nella casa di Nievole perchè doveva incontrarsi con l'ex marito. […] Abbiamo un'idea di cosa è successo ma non possiamo dire nulla perchè è tutto sotto indagine.

Sotto indagine anche gli abiti indossati dalla donna - il killer potrebbe aver lasciato qualche traccia - e il suo telefono cellulare. Non si esclude, inoltre, che l'assassino potrebbe esser rimasto ferito nella colluttazione e questo particolare potrebbe rendere molto più semplice la sua identificazione. Le indagini proseguono.

  • shares
  • Mail