Bologna: pregiudicato licenziato aggredisce il datore di lavoro e sottrae un furgone aziendale, denunciato a piede libero

ViaPiana_Bologna

E' stato licenziato dall'azienda in cui lavorava in quanto giudicato "non professionale e inaffidabile". Lui, in tutta risposta, ha aggredito per ben due volte il suo datore di lavoro ed ha rubato un furgone della ditta.

Protagonista della vicenda è un barese di 29 anni, con diversi precedenti per rapina, minacce e danneggiamento.

Il licenziamento, da un'azienda di trasporto di materiali ospedalieri di Bologna, è avvenuto tre giorni fa: l'uomo si è prima presentato in sede e con una banale scusa ha sottratto uno dei furgoni, poi, stando a quanto riporta Il Resto Del Carlino:

nel pomeriggio ha tentato di mettere nei guai il titolare dell'azienda: si è fatto visitare al pronto soccorso, poi è andato in questura a querelarlo, sostenendo di essere stato aggredito. Alcune ore dopo si è nuovamente presentato in azienda e si è avventato contro l’ex datore di lavoro, colpendolo alla testa e al torace con un bastone e una chiave inglese, quindi si è allontanato, sempre sul furgone.



L'aggressore è stato poi rintracciato e denunciato per lesioni personali, furto ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni, oltre che per detenzione di circa un grammo e mezzo di cocaina.

Via | Il Resto Del Carlino

  • shares
  • Mail