Noto, Carmelo Iacono ucciso a coltellate: arrestato il figlio Massimiliano

Indagini lampo per l'omicidio di Carmelo Iacono, pensionato di 72 anni ucciso a coltellate ieri nella sua abitazione di Noto, in provincia di Siracusa. A dare l'allarme, preoccupati dalle urla provenienti dall'appartamento, sono stati i vicini di casa dell'anziano, i cui racconti sono stati fondamentali per rintracciare il killer.

Ad uccidere l'uomo sarebbe stato il figlio Massimiliano, 42 anni, fermato dai militari mentre vagava in strada, a pochi passi dall'abitazione, nel centro del paese, ancora sporco di sangue. L'uomo, affetto da problemi di natura psichica, è stato subito condotto in caserma ed interrogato.

Secondo le ultime indiscrezioni avrebbe già ammesso, almeno parzialmente, le sue responsabilità. L'omicidio è avvenuto al termine di una violenta lite, ma al momento non è stato possibile accertare il motivo che ha fatto scattare la furia omicida dell'uomo.

Via | LiveSicilia

  • shares
  • Mail