Foggia, truffa al Comune su opere pubbliche: 9 persone denunciate


 
 
 
 
 
 
     
 


Gli agenti del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Foggia hanno concluso ieri una importante operazione che ha portato alla luce una truffa ai danni del Comune di Foggia messa in atto tramite false polizze fidejussorie rilasciate da una società di diritto inglese, la società fantasma Vikay Financial Service Ltd, a prezzi inferiori rispetto a quelli di mercato.

Le polizze fasulle erano state rilasciate a garanzia degli oneri imposti e accettati dai costruttori che avrebbero dovuto realizzare insediamenti abitativi e opere pubblicate nell'area urbana e periferica della città, su terreni estesi per oltre 700 mila metri quadrati.

Sono cinque, secondo quando emerso dalle indagini, le società coinvolte mentre le persone indagate sono nove - tra questi amministratori di società, promotori finanziari e pubblici ufficiali, compreso il dirigente del servizio urbanistica del comune - tutti accusati a vario titolo di esercizio abusivo dell’attività finanziaria in Italia, truffa aggravata al comune di Foggia, ricettazione ed abusivismo edilizio.

Nel corso dell'operazione gli agenti della Guardia di Finanza hanno sequestrato polizze per oltre 73 milioni di euro, immobili e terreni estesi su oltre 700.000 metri quadri per un valore di oltre 200 milioni di euro.

Alla luce di questa scoperta, il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, ha ritenuto opportuno diffondere in una nota in cui spiega che il Comune non ha ricevuto alcun danno:

Nel confermare e garantire che gli uffici dell'Amministrazione assicureranno la piena e totale collaborazione alla magistratura inquirente al fine di offrire il proprio contributo al chiarimento dell'intera vicenda, e' doveroso precisare che l'Ente non ha ricevuto alcun danno o pregiudizio di altra natura.

Video | TMNews

  • shares
  • Mail